Fotografo di sport a Roma

La foto nello sport: azione e gesto atletico

Diverse realtà sportive hanno scelto come fotografo di sport per le proprie manifestazioni, Fabio Riccioli. Partendo da piccoli eventi, campionati amatoriali di nicchia e gare aperte al pubblico la Fotoflashteam ha trovato spunti fotografici molto interessanti e clienti variegati su tutto il territorio laziale, costruendosi un più che dignitoso portfolio clienti e una buona reputazione, tanto da accaparrarsi il titolo di fotografi ufficiali FITAV durante il Summer Camp della federazione olimpica del tiro con l’arco e collaborare con diverse riviste del settore. Per fotografare un’azione così veloce come accade negli sport, significa essere già pronti prima che questo succeda, significa essere veloci e spostarsi come felini per trovare la giusta esposizione, cogliere davvero quell’attimo fuggente. Non c’è tempo per aspettare e bisogna saper cambiare obiettivi e memory cards in pochi attimi per non perdere l’inquadratura o il gesto dell’atleta, ma anche le espressioni della folla che sta assistendo all’evento. Il lavoro di fotografo di sport a Roma è davvero molto affascinante, grazie alle location di importanza storica e architettonica che ne fanno da cornice e che rendono le foto davvero uniche. Riuscire a cogliere l’attimo di quel preciso gesto atletico, la gioia per la vittoria o la delusione dopo una sconfitta, da il senso di come le foto ben fatte abbiano la capacità di far commuovere, ridere, esaltare. Per questa tipologia di foto e servizi il fotografo Riccioli predilige lavorare con teleobiettivi, ottiche grandangolari, obiettivi e sensori stabilizzati e naturalmente non può mancare un monopiede e grazie all’elaborazione digitale può inviare velocemente le foto ai suoi clienti inclusi gli uffici stampa. Ormai il fotografo generalistico punta sulla spettacolarità dell’immagine, per fornire il maggior numero di emozioni con una fotografia formalmente e tecnicamente perfetta per avere facili riconoscimenti, ma il fotografo di sport a Roma Riccioli non segue fortunatamente questa tendenza. Preferisce raccontare bene storie vere, di personaggi ed eventi sportivi reali, per regalarci l’autenticità delle sue creazioni fotografiche.